La nostra storia

Una piccola società con grandi ambizioni

La ASD Pallacanestro Vittorio Veneto nasce nel 1986 per la volontà di alcuni appassionati; qualche anno prima, le due compagini cittadine (Eliomec e Ciam) erano naufragate senza più sponsor e da un gruppo di persone fuoriuscite da entrambe le società nasceva una piccola realtà denominata “Basket Vittorio Veneto” che nei primi anni ’80 ha ben figurato nel panorama cestistico vittoriese…

Gianpietro Marchioni
Nel 2016 la società ha festeggiato i 30 anni di vita

Siamo un team
appassionato di basket

La ASD Pallacanestro Vittorio Veneto nasce nel 1986 per la volontà di alcuni appassionati; qualche anno prima, le due compagini cittadine (Eliomec e Ciam) erano naufragate senza più sponsor e da un gruppo di persone fuoriuscite da entrambe le società nasceva una piccola realtà denominata “Basket Vittorio Veneto” che nei primi anni ’80 ha ben figurato nel panorama cestistico vittoriese.

Presidente era stato nominato Redo Cescon (fondatore del giornale “Il Piave”) ma il vero factotum della nuova società era un certo Gianpietro Marchioni.

Questi diventa da subito un riferimento per giocatori e allenatori e dopo 2-3 anni di buon andamento, grazie anche al supporto della ditta “Gran Mercato” di Susegana la squadra, dopo un esaltante cammino, ottiene il diritto di partecipare al campionato di Promozione: la prima squadra è composta da tutti giocatori vittoriesi tra cui Giorgio Zambon, tutt’oggi vera e propria icona del basket cittadino il quale avrebbe poi proseguito la carriera a livello semi-professionistico in varie compagini, tra le quali Siena.

Nell’estate del 1986 il “Gran Mercato” fu costretta a ritirare la sponsorizzazione, senza riuscire però a trovare subito un adeguato sostegno per proseguire l’attività. Fu allora che Marchioni cercò di coagulare in un nuovo progetto il futuro del basket vittoriese. Quasi fuori tempo massimo si formò una nuova società grazie ai soci fondatori che furono, oltre a Marchioni, Danilo Riedi che fu nominato primo Presidente, Roberto Sanson, Lino Michelin, Carlo Segat e Paolo De Rossi (futuro Presidente ma soprattutto dirigente addetto agli arbitri per oltre vent’anni). si può ben dire quindi che è dalle ceneri del Basket “Gran Mercato” Vittorio Veneto che nacque l’attuale ASD Pallacanestro Vittorio Veneto.

La FIP provinciale, grazie all’importanza che aveva la città di Vittorio Veneto, consentì il suo inserimento e la partecipazione al campionato di Promozione, al posto della “Gran Mercato”; era quello il fulgido periodo della Pallavolo “Antares” ed a causa della sua monopolizzazione degli impianti sportivi della città, la neo-società dovette giocare il suo primo campionato nella palestra delle scuole medie di Colle Umberto.
Il roster era composto essenzialmente da giocatori provenienti dalla “Gran Mercato” più alcuni validi innesti del C.C.R.S. Conegliano allora rappresentato dal compianto prof. Antonio Fallai; il primo coach fu l’ex giocatore di serie A, campione d’Italia con la Forst Cantù, Giuliano Tirabosco.

I primi anni furono soprattutto tesi alla ricerca di costruire qualcosa di solido e duraturo sia a livello di prima squadra che a livello giovanile: un notevole aiuto a livello tecnico e di supporto lo fornì, tra gli altri, Moreno Tocanne in qualità di giocatore ed allenatore.
Ma fu soprattutto grazie a Marchioni – dirigente per ben 19 anni consecutivi e dal 2016 Presidente Onorario – che la società cominciò a volare alto: la ricerca di tecnici e giocatori di livello consentì alla ASD Pallacanestro Vittorio Veneto, targata Cesaf, di arrivare in C2 contro realtà quali Verona, Padova, Rovigo e Trento.

Si ottennero grandi soddisfazioni soprattutto grazie al fondamentale apporto a livello tecnico – dirigenziale del compianto Angelo Svalduz (d.s.), di Gigi Lucchetta (coach) e, tra i molti atleti, di Andrea Vuanello; questi, assieme ad altri validi dirigenti, allenatori e giocatori, sono stati tra i protagonisti assoluti di quegli anni.
Fondamentale fu poi l’apporto di alcuni sponsor senza i quali ben poca strada si sarebbe potuta fare: dalla CMS di Sarmede che per oltre un decennio ha sponsorizzato più squadre del settore giovanile alla già citata Cesaf; dalla Concorde Collanti primo sponsor assoluto alla Nuovo Arredo; dalla ditta Barel Giuseppe alla Wastam di Agordo; oltre naturalmente a tanti altri fondamentali sponsor a cui la nostra associazione deve dire un sentito grazie.
Di quegli anni non possiamo non ricordare anche la fattiva collaborazione con la FIP provinciale e regionale, diretta allora dall’ex arbitro di serie A Bruno Mion, che portò nella nostra città numerosi stages formativi per arbitri e allenatori a livello nazionale.

Ma ancora di più, furono le persone a fare grande la società: pensiamo per esempio a Gianni Ambrosin, per quasi vent’anni vice-presidente e soprattutto collaboratore infaticabile.

Giorgio Mantesso , responsabile per un lungo periodo del minibasket; Luisa Bottega e Barbara Castagnera, segretarie in anni diversi ma protagoniste seppur dietro le quinte; Giuseppe Zampieri consigliere per molti anni, così come Lino Michelin , non solo socio fondatore ma anche collaboratore intraprendente ed attivo per molte stagioni. Dopo la presidenza di Marchioni, anche Giorgio Zambon accettò successivamente di diventare Presidente per un triennio a cui seguì Enrico Gava per un anno.

Nel 1999 si aprì l’era di Giuseppe Bortoluzzi, già medico sociale, che dal fino al 2010 è stato alle redini della società.
Nella sua lunga presidenza si affermano, tra gli altri, personaggi che tutt’ora fanno parte dell’ ASD Pallacanestro Vittorio Veneto: pensiamo a Giovanni Zambon ex giocatore ed oggi apprezzato ds e dirigente responsabile e a Lucilla Rosolen autentico totem del minibasket a livello regionale.

Una menzione particolare merita poi Guido Fabbro, per molti anni dirigente responsabile del minibasket e tuttora collaboratore prezioso.
Innovatore e sempre attento ai valori dello sport, Bortoluzzi lega il suo nome soprattutto alla promozione della Prima Squadra in C2 ed alla valorizzazione del settore giovanile che ormai da anni rappresenta il fiore all’occhiello della società.

Nel 2010, dopo un paio d’anni da consigliere, viene nominato Presidente Pierpaolo Palazzi il quale prosegue nella politica dei giovani, rafforzando il minibasket (con l’apertura di un’attivissima sezione staccata a Cordignano) e creando assieme a Paolo Lanza, ex giocatore di serie A ed attuale Responsabile Tecnico del Settore Giovanile, il Progetto Scuola che mira a reclutare i bambini delle scuole elementari del vittoriese.

La crescita costante del minibasket, grazie anche all’apporto della nuova responsabile Mirella Balliana, rende sempre più competitive le squadre del settore giovanile che dalla stagione 2015/16 trovano soddisfazione anche nel campionato Elite, dove attualmente, militano due compagini e con la prospettiva di poter aumentare ancora di più il numero di squadre impegnate in un campionato regionale.

Nel 2016 la società ha inoltre festeggiato i 30 anni di vita con molti eventi che hanno portato la città di Vittorio Veneto al centro del panorama cestistico regionale tra cui un amichevole di serie A2 tra Treviso e Trieste e tre finali regionali Elite.

L’obiettivo di una Prima Squadra fatta soprattutto di giocatori cresciuti nel nostro vivaio è ora certamente più concreto e la speranza, prima o poi, è di poter ripetere i successi e le soddisfazioni che la società ha già conosciuto.

Falcons WhatstApp Chat
INVIA